rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Cronaca San Frediano

Nuovi appartamenti privati dentro il Cinema Universale

Alloggi presto in vendita, il quartiere vede trasformarsi un elemento di storicità popolare

Via Pisana. L'ufficio vendite è pronto a piazzare sul mercato immobiliare i nuovi alloggi con area percheggio esclusiva. Due milioni di euro di investimento da parte del proprietario che con una Scia, dichiarazione di inizio attività accompagnata dal relativo progetto, è partito con la cantierizzazione.

San Frediano fino al 1990 ha vissuto l'apice della struttura usata prima come sala cinematografica del quartiere e poi come discoteca. Nel 2007 c'è stato il tentativo dei proprietari di rianimare l'attività proponendo all'amministrazione un accordo edilizio per la realizzazione di alloggi a favore della terza età. Progetto naufragato.

Una ristrutturazione edilizia, fuori dalla cerchia vincolata artisticamente, che avrà luogo nelle volumetrie interne e senza stravolgimenti esteriori e che "non ha comportato cambi di destinazione d'uso" come riporta La Repubblica che ha intervistato i tecnici degli uffici comunali.

“L’Universale era il palcoscenico del naturale popolaresco in tutte le sue diaboliche, macabre, affascinanti, seducenti rappresentazioni. C’era una volta l’Universale. Un cinema d’essai, nel quale si entrava a due lire, e spesso a sbafo, e che era popolato della fauna più effervescente e scatenata che Firenze possa ricordare. Aperto dagli anni ‘40 fino al 1989, è stato chiuso nel 1990, alla morte del suo proprietario, il mitico Manlio Bracciotti” scrive Matteo Poggi nel suo libro "Breve storia del Cinema Universale"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovi appartamenti privati dentro il Cinema Universale

FirenzeToday è in caricamento