Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca Scandicci

Ciatti, il principale imputato per l'omicidio di Niccolò sarà estradato in Italia

Si tratta di Rassoul Bissoultanov, arrestato in Germania il 3 agosto su mandato di arresto europeo

Il principale imputato nel processo per la morte di Niccolò Ciatti, Rassoul Bissoultanov, sarà estradato in Italia. Così scrivono diverse agenzie di stampa e, scrive Repubblica, "secondo quanto riportano fonti diplomatiche, la Germania avrebbe avviato l'estradizione in Italia".

Il 28enne Bissoultanov, di nazionalità cecena, è accusato di omicidio volontario aggravato: è lui che nella notte tra l'11 e il 12 agosto di quattro anni fa, in una discoteca a Lloret de Mar, sferrò un terribile calcio alla testa di Niccolò, già a terra sul pavimento della discoteca e ucciso a soli 21 anni.

Bissoultanov, liberato in Spagna dopo 4 anni di detenzione cautelare nel giugno scorso, era poi andato a Strasburgo. Da qui, il 3 agosto, si è recato a Kehl, in Germania, a pochi chilometri dalla Francia e appena oltre il confine. Le autorità tedesche lo hanno subito fermato e arrestato su mandato di arresto europeo, emesso dall'Italia.

Manca ancora l'ufficialità ma ora la famiglia di Niccolò spera che davvero possa essere estradato nel nostro Paese. Il processo a carico di Bissoultanov, e del connazionale Movsar Magomedov, è previsto iniziare a Girona, località della Catalogna poco distante da Barcellona, il prossimo 26 novembre.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ciatti, il principale imputato per l'omicidio di Niccolò sarà estradato in Italia

FirenzeToday è in caricamento