Ruba elemosine dalla chiesa pescando i soldi dalla cassetta

I carabinieri lo vedono entrare in chiesa con intenti criminosi

Durante la tarda mattinata di ieri, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Figline Valdarno hanno arrestato, in flagranza del reato di furto aggravato, un 62enne, di origine pugliese, nullafacente, già noto alle Forze dell’Ordine. 

I militari, nel transitare lungo corso Vittorio Veneto notavano un individuo che, prima di entrare nella chiesa si guardava attorno con fare sospetto; per tale motivo decidevano di raggiungerlo.
Una volta entrati nel luogo di culto, i Carabinieri avevano modo di verificare che l’uomo, mediante l’utilizzo di un pezzo di ferro lungo circa 30 cm, alla cui estremità era applicato un nastro biadesivo, si appropriava delle monete che i fedeli ponevano all’interno della cassetta delle elemosine.

La refurtiva è stata recuperata e restituita alla chiesa mentre l’uomo, sorpreso con le mani nel sacco, è stato arrestato e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le espressioni che solo un vero fiorentino riesce a capire

  • 10 modi di dire fiorentini che dovresti conoscere

  • 15 Ghost-Town della Toscana che dovreste visitare

  • I veri nomi fiorentini e toscani

  • La vera ricetta della cecina

  • Come cucinare il lampredotto alla fiorentina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento