Forte Belvedere: gli chef raccolgono oltre 5mila euro per l'ospedale di Careggi

Oltre trecento persone hanno preso parte alla 4° edizione dell’appuntamento che ha messo insieme i piatti griffati da sedici chef toscani di alta qualità

La consegna dell'assegno credits by Forchettiere.it

Chef in campo per l'ospedale di Careggi. Una ricetta di solidarietà che è stata amalgamata con ingredienti unici come impegno, sapori e piatti gustosi. Così ieri sera i cuochi fiorentini e toscani sono riusciti a raccogliere ben 5.300 euro per l’acquisto di un macchinario salvavita per il Pronto Soccorso del nosocomio fiorentino. L'iniziativa, "Italian Chef Charity Night", arrivata alla sua quarta edizione, ha visto una nutrita partecipazione - circa trecento persone - nella prestigiosa cornice del Forte Belvedere. 
 
All’appuntamento, condotto da Annamaria Tossani, hanno partecipato alcuni dei più rinomati chef che hanno risposto all’appello lanciato dal comitato “Italian Chef Charity Night” per dare un segnale di continuità con le iniziative degli ultimi tre anni. La cifra incassata è stata simbolicamente consegnata nelle mani del professor Stefano Grifoni, primario del Pronto Soccorso fiorentino.

CHI SONO

Al Forte Belvedere i fiorentini hanno assaggiato i piatti “signature” di sedici importanti chef del panorama fiorentino e toscano: erano presenti gli stellati Marco Stabile (Ora d’Aria), Cristian Santandrea (La Tenda Rossa), Filippo Saporito (La Leggenda dei Frati), Giovanni Luca Di Pirro (Castello del Nero) e Daniele Zazzeri (La Pineta), insieme – in ordine rigorosamente alfabetico – a Gabriele Andreoni (Gurdulù), Sandro Baldini (Relais Le Jardin), Andrea Campani (Il Borro Tuscan Bistro), Filippo Baroni (Mater), Paolo Gori (Burde), Elisa Masoni (La Quercia di Castelletti), Andrea Perini (Al 588), Giacomo Piazzesi (Olivia), Beatrice Segoni (Konnubio), Giulia Talanti (Dek) ed Edoardo Tilli (Podere Belvedere).

Insieme ai piatti degli chef, i fiorentini hanno assaggiato anche le bruschette di Johnny Bruschetta, le pizze fritte di Giovanni Santarpia e Mario Cipriano, i cantucci del forno Pane, amore e fantasia, i vini dell’azienda vinicola I Balzini (I Balzini Pink Label e I Balzini Green Label), lo champagne della maison Bergère, il caffè di Ditta Artigianale e il gelato di Paolo Pomposi (Badiani) e Antonio Ciabattoni (La Sorbettiera).

“Ancora una volta la risposta della città è stata generosa – spiega Marco Gemelli, il ‘Forchettiere’, organizzatore insieme a Once Events – e questo ci spinge a continuare su questa via, grazie ancora a un ‘gioco di squadra’ che conta su una rete di volontari e partner senza la quale il charity non avrebbe potuto esistere. A loro va il nostro più sincero ringraziamento”.
 

Potrebbe interessarti

  • L'Enigma del Mostro di Firenze in tv

  • Le mostre da non perdere quest'estate a Firenze

  • Tea tree oil, gli usi per la cura del corpo e della casa

  • Eventi da non perdere a luglio

I più letti della settimana

  • Tragedia per un fiorentino in vacanza: muore in mare

  • Muore nell'ex ospedale in malora: "Una tragedia annunciata"

  • Outlet di Barberino del Mugello, cambia la proprietà

  • Da Renzi a Carlo Conti: tutti pazzi per Face App, il trucco per invecchiare

  • Ragazza muore travolta dal treno 

  • Sesso a pagamento: si cresce poco, cala il prezzo delle escort

Torna su
FirenzeToday è in caricamento