Cronaca

Pedopornografia, nazismo e islamismo nella chat degli orrori: indagati 12 giovani

L'inchiesta della procura minorile di Firenze e dei carabinieri di Siena

C'è una nuova indagine, coordinata dalla procura minorile d Firenze e dai carabinieri di Siena, sulle 'chat degli orrori'. E anche in questo caso c'è di mezzo la pedopornografia, unita stavolta a un 'surplus' di folli inneggiamenti a nazismo e terrorismo islamico.

Gli indagati sono 12, in prevalenza minorenni e le accuse nei loro confronti vanno dalla diffusione e detenzione di materiale pedopornografico all'istigazione a delinquere.

L'indagine su di loro e sulla chat di whatsapp denominata 'Gruppo Utistico' prende le mosse da approfondimenti investigativi su uno degli indagati coinvolto nella precedente inchiesta sulla chat 'the Shoah party', anch'essa legata a contenuti pedopornografici e di odio razziale.

Ed è sfociata ora in una serie di perquisizioni e sequestri di smartphone, memorie sd, pc, chiavette usb eseguiti in Toscana, Piemonte, Lombardia, Veneto e Campania.

Pedopornografia on line: due arresti in Toscana

Ulteriori accertamenti sarebbero in corso su altri partecipanti alla chat, una ventina in tutto tra ragazzi e ragazze, che condividevano immagini e filmati con bambini anche in tenerissima età, costretti a subire e compiere atti di natura sessuale disumani.

Un orrore già sufficiente di per sè ma che invece veniva 'corroborato' da immagini inneggianti a dittature sanguinarie e stragiste, con reiterate immagini di Adolf Hitler, dei simboli del nazifascismo e del terrorismo di matrice islamista.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pedopornografia, nazismo e islamismo nella chat degli orrori: indagati 12 giovani

FirenzeToday è in caricamento