Empoli: parapiglia in centro, i negozianti inseguono il ladro tra la folla

Arrestato dalla polizia un cittadino marocchino. Altri due ladri georgiani denunciati dai caraibinieri nel centro commerciale di via Sanzio

Foto di repertorio

Agenti del commissariato di Empoli sono stati inviati ieri sera con urgenza dalla centrale operativa nel centro cittadino, dove un cittadino segnalava che era in corso un inseguimento di una persona che aveva appena rubato in un negozio.

Pilotati via radio dalla centrale, che seguiva le immagini delle telecamere di videosorveglianza, gli agenti hanno intercettato un uomo in via Cavour, all'intersezione con via Fabiani, che era inseguito da altri due uomini.

Immediatamente il fuggitivo veniva bloccato e i due inseguitori raccontavano ai poliziotti quanto appena accaduto. Dei due, uno era il titolare di un negozio di articoli sportivi di Via del Papa, dove l'inseguito aveva preso dei capi d’abbigliamento e dal quale, dopo averli nascosti in uno zainetto, si era allontanato senza pagare.

Avvisato dalla moglie, che si era accorta in negozio del furto, il commerciante era corso fuori per richiamare il “cliente” a pagare il dovuto, ma per tutta risposta il ladro si era messo a scappare.

In aiuto del commerciante partito all'inseguimento interveniva un collega, richiamato da alcuni ragazzini che assistevano alla scena. La fuga è terminata intorno alle 18:30 con l’arrivo della volante, che ha bloccato e perquisito il ladro.

Dallo zainetto che aveva in spalla sono saltati fuori dei profumi e dei capi per bambini, che erano stati sottratti in altri negozi, mentre le maglie rubate al negoziante che lo inseguiva erano state gettate in terra durante la fuga.

Portato in commissariato, il ladro è stato identificato: è un cittadino marocchino di 55 anni residente a Firenze, con a carico numerosi precedenti di polizia per reati contro il patrimonio.

La merce sottratta nel negozio di articoli sportivi, per un totale di 110 euro, è stata restituita immediatamente al titolare, mentre per gli altri articoli rubati la polizia procederà successivamente alla restituzione, non appena terminati i dovuti accertamenti.

Considerati i gravi indizi di colpevolezza e la flagranza del reato, il 55enne è stato arrestato e, su disposizione della autorità giudiziaria, portato nelle camere di sicurezza della questura di Firenze, in attesa del processo per direttissima che verrà celebrato domani, lunedì 27 luglio.

Sempre ieri pomeriggio, i carabinieri del radiomobile della compagnia di Empoli hanno denunciato in stato di libertà due cittadini georgiani di 39 e 49 anni, uno dei quali irregolare sul territorio nazionale, per furto aggravato di circa 300 euro di attrezzi da lavoro da un negozio nel centro commerciale di via Raffaello Sanzio.

I due, bloccati dalla vigilanza che ha poi chiamato i militari, avevano nascosto la refurtiva negli zaini. Il 49ene è stato denunciato anche perché sprovvisto di documenti validi per il soggiorno in Italia. La refurtiva è stata restituita al negoziante derubato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


    
    

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm: slitta la firma, tutti i dubbi delle Regioni

  • Coronavirus: possibili 'zone rosse' in Toscana

  • Verso un nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre

  • Montespertoli: si getta nel vuoto dopo una lite in casa, muore quindicenne

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da lunedì

  • Incidente stradale in viale Belfiore: auto contro scooter, un ferito grave / FOTO

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento