Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

Scontro Pd-Sinistra su Castello, Bettarini: "Non facciamo sconti ai privati"

Grassi e Collesei: "Non diffondiamo fake news"

Duro botta e risposta a distanza tra le opposizioni di sinistra in consiglio comunale e Palazzo Vecchio sul piano urbanistico di Castello. "Gli 80 ettari dell'area - hanno denunciato i consiglieri comunali dei gruppi Firenze riparte a sinistra e Mdp Tommaso Grassi, Stefania Collesei, Giacomo Trombi, Donella Verdi e Alessio Rossi - secondo la delibera della variante urbanistica al Pue approvata dalla giunta non saranno più gestiti a spese del privato per almeno 66 anni. Ma l'eliminazione dell'onere di gestione equivale a far risparmiare alla proprietà diverse decine di milioni di euro che andranno a finire sulla testa dell'amministrazione comunale, che sarà sicuramente in difficoltà a reperire qualche milione di euro per ogni anno di gestione".

In sostanza i consiglieri accusano il Comune di fare sconti ai privati. Prontissima la risposta dell'assessore all'urbanistica Giovanni Bettarini: "la variante al piano urbanistico di Castello non introduce alcuno sconto ai privati, l'opposizione diffonde fake news estive e dopo tanti anni di presenza in consiglio comunale non è ancora in grado di leggere gli atti".

Ed è proseguito lo scontro con la risposta di Grassi e Collesei alle parole di Bettarini. "Eravamo, nel 2005, consiglieri di quartiere 5 - hanno detto i politici - e sapevamo bene che per il Comune di Firenze avrebbe significato un esborso significativo dover gestire 80 ettari di verde in più. Quando il Pd non sa che pesci prendere lancia l'allarme fake news".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scontro Pd-Sinistra su Castello, Bettarini: "Non facciamo sconti ai privati"

FirenzeToday è in caricamento