Il piccolo caseificio degli orrori: formaggi infestati dagli insetti e morsi dai cani | FOTO

Denunciato l'allevatore e sequestrati i prodotti. In un container trovati anche due clandestini

I carabinieri forestali della stazione di Ceppeto hanno controllato un caseificio e allevamento ovocaprino nel comune di Signa, riscontrando una situazione sanitaria definita "decisamente impressionante", per via delle cattive condizioni di conservazione degli alimenti.

Le attività di trasformazione del latte in formaggio - hanno scoperto i carabinieri - venivano condotte in spazio aperto su una piattaforma in cemento, sotto una tettoia fatiscente, e in parte su terreno a fondo naturale.

Le superfici si presentavano sporche e in condizioni igienico sanitarie carenti, così come le attrezzature utilizzate per la cottura del latte e il lavaggio delle formelle.

Una ventina di forme di pecorino fresche giacevano su un pancale di legno sudicio, contenute in formelle. Infestati di mosche e altri insetti, presentavano la superficie imbrattata di polvere. Uno aveva la superficie erosa dai morsi degli animali.

Altre sei forme stagionate erano conservate su un supporto di legno, di fronte a un container utilizzato ad uso abitativo, dove era allestita una cucina e due posti letto.

All’interno del contaniner erano presenti due persone extracomunitarie, prive di documenti di identificazione, sottoposti poi a fotosegnalamento.

Sul posto erano liberi di accedere anche vari cani, utilizzati per le attività di ausilio alla custodia dell’allevamento.

Sia all’esterno che all’interno del container, sono state rinvenute circa duecentocinquanta formelle usate e circa duecento formelle nuove, per la conservazione del formaggio.

I militari e la polizia municipale, di fronte a tanta incuria e sporcizia, considerato che l’attività posta in essere si configurava come produzione alimentare, ed essendo il formaggio tenuto in pessimo stato di conservazione, esposto agli agenti atmosferici e ai parassiti, così da creare pericolo di danno per la salute pubblica, hanno proceduto al sequestro penale preventivo dello stesso e alla denuncia all’autorità giudiziaria dell’allevatore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Ministero e Iss: "Toscana a rischio lockdown, è nello scenario 3". Ipotesi chiusure scuole e tutte attività sociali, culturali e sportive

  • Coronavirus, verso un nuovo Dpcm: ipotesi 'coprifuoco' alle 22 ovunque

  • Coronavirus: nuovo Dpcm nelle prossime ore. Verso la chiusura di palestre e centri estetici, confermato il "coprifuoco"

  • Coronavirus, impennata di nuovi casi: 755 in Toscana 263 a Firenze  

  • Coronavirus, Careggi torna al lockdown: stop alle visite dei parenti

  • Coronavirus: in Toscana altro balzo in avanti, 906 nuovi casi. Cinque decessi, tutti a Firenze

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento