menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Novoli, slitta di altri 6 mesi la consegna delle case popolari in via Torre degli Agli

Il nuovo ritardo dovuto in gran parte allo stop ai lavori imposto dall'emergenza coronavirus

Slittano ancora la fine dei lavori e la data prevista di consegna degli 88 alloggi popolari in via Torre degli Agli, a Novoli, non lontano dal Palazzo di Giustizia, inizialmente prevista per fine 2019 e già rinviata più volte in passato.

L'ultimo slittamento è stato 'ufficializzato' oggi in consiglio comunale dall'assessore alla casa Andrea Vannucci, su question time della consigliera Pd Alessandra Innocenti.

"Il 18 marzo scorso a seguito del dpcm (decreto del presidente del consiglio, ndr) i lavori sono stati sospesi per l'emergenza coronavirus, con l'interruzione completa e il blocco di qualsiasi attività lavorativa", spiega Vannucci.

Si è trattato dunque di uno "stop integrale" ai lavori in corso di circa 100 giorni, "avvenuto in una fase cruciale", aggiunge Vannucci. "Un'interruzione non prevedibile. I lavori riprenderanno oggi, lunedì 29 giugno, con l'impresa convocata in cantiere per riprendere ad operare".

I lavori, come ha ricordato lo stesso assessore, avevano già subito rallentamenti, l'ultimo nell'ottobre scorso "a causa della complessità delle componenti impiantistiche e sperimentali, perché si tratta di un cantiere avveniristico e all'avanguardia su risparmio energetico e riduzione dei consumi", dice Vannucci.

"Ad oggi restano da completare gli impianti e le opere di finitura", e, "salvo imprevisti, la fine dei lavori è prevista per la fine del 2020". Poi sarà necessario il collaudo e "la consegna degli alloggi - dice Vannucci -, è prevista per inizio 2021".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento