rotate-mobile
Domenica, 26 Giugno 2022
Cronaca

Case popolari di via Torre degli Agli: slittano ancora la fine dei lavori e la consegna dei nuovi alloggi

Si tratta del nono rinvio negli ultimi quattro anni, l'assessora Abanese annuncia come nuova data il 13 agosto

Non c'è pace per il cantiere di via Torre degli Agli, a Novoli, dove sono previsti una novantina di nuovi alloggi popolari. Oggi, in consiglio comunale, l'assessora alla casa Benedetta Albanese ha confermato quello che è un nuovo rinvio per la data di fine lavori.

L'ultimo rinvio (in tutto ce ne sono stati nove negli ultimi 4 anni) era stato annunciato dalla stessa assessora nel febbraio scorso. L'ultima data annunciata è arrivata con la giornata di oggi, 13 giugno, ma come tutti possono vedere passando in via Torre degli Agli il cantiere è tutt'altro che concluso.

Nuovo rinvio dunque nella consegna degli alloggi Erp, con tanti assegnatari che restano nelle casette 'temporanee' di viale Guidoni, dove ormai sono da molti anni: i lavori in via Torre degli Agli sono infatti partiti a fine 2013 (Renzi sindaco annunciò “mille giorni di lavori”, ne sono passati oltre 3mila).

“Sono in strettissimo contatto con l'ente gestore ed appaltante dei lavori, Casa Spa, e ci interessiamo alla situazione”, dice Albanese in consiglio comunale, rispondendo ad una domanda di attualità del capogruppo del Movimento 5 Stelle Roberto De Blasi.

Sola con 5 figli e una nipote: sfrattata dalla casa popolare

In passato Palazzo Vecchio aveva parlato di difficoltà delle ditte a reperire materiali. Motivazioni sostanzialmente confermate anche oggi. “L'ente gestore ci fa capire che le condizioni operative del mercato dell'edilizia rispetto alla disponibilità dei mezzi di manodopera nonché dei materiali sono mutati in senso negativo. Ciononostante si va avanti nei lavori”, dichiara Albanese, che annuncia a breve “lo smontaggio dei ponteggi dei blocchi 1 e 2”.

Quanto alla nuova data di fine lavori “nei documenti contrattuali si individua il prossimo 13 agosto”, dice Albanese. Altri due mesi di attesa dunque. Da vedere se saranno gli ultimi.

“Siamo stanchi, al pari dei cittadini che vivono nelle casette di viale Guidoni, di essere presi in giro in questo modo”, attacca De Blasi.

Infine, circa le penali da applicare alle ditte, l'assessora fa sapere che se ne sta occupando Casa Spa, in quanto stazione appaltante dei lavori.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Case popolari di via Torre degli Agli: slittano ancora la fine dei lavori e la consegna dei nuovi alloggi

FirenzeToday è in caricamento