Case popolari, slitta la consegna degli 88 alloggi in via Torre degli Agli / FOTO

Il cantiere dovrebbe terminare entro fine anno ma la consegna non avverrà prima della primavera del 2020

Slitta ancora di qualche mese, dopo i ritardi nel cantiere verificatisi in passato, la consegna degli alloggi popolari di via Torre degli Agli.

Fino all'ultima campagna elettorale per le amministrative Palazzo Vecchio, con il sindaco Dario Nardella in testa, parlava di ultimazione dei lavori e  di consegna delle case Erp "entro la fine del 2019".

Con ogni probabilità però si andrà alla primavera del 2020. Così almeno dice l'assessore alla casa Andrea Vannucci questa mattina, a margine della presentazione dei restauri effettuati su un complesso di case popolari alle Piagge.

"Resta del lavoro da fare sugli esterni e per completare i tanti appartamenti che stiamo realizzando - spiega Vannucci -. L'ipotesi per i tempi della consegna dei nuovi 88 alloggi è a inizio dell'anno nuovo".

"Si tratta di un'importante opera di riqualificazione per l'intero quartiere, basta pensare a com'era l'edificio che c'era prima (edificio abbattuto in passato per fare appunto spazio alla struttura in via di ultimazione, ndr). Una riqualificazione complessiva come avvenuto per le case popolari realizzate alla ex Longinotti di viale Giannotti. Saranno - conclude Vannucci -, alloggi ad altissima efficienza energetica, con consumi molto bassi e bollette quasi a zero per chi ci abiterà".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: dalla Cina stanno rientrando a Prato e Firenze 2.500 persone

  • I migliori locali di Firenze, dalla pizza alla cucina etnica: ecco i 12 vincitori

  • Folle inseguimento, paura sui viali: 14enne semina il panico

  • Marradi: soppresso da Papa Francesco il monastero domenicano. Le tre suore saranno trasferite

  • Frecciarossa deragliato a Lodi: prodotto a Firenze il pezzo difettoso del cambio all'origine della tragedia

  • Droga alle Cascine: trovate eroina, marijuana e hashish

Torna su
FirenzeToday è in caricamento