rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Statuto / Via Scipio Slataper

Casa, protesta del Movimento per la casa in via Slataper: "No agli sfratti" | FOTO

Luca Toscano: "Inaccettabile mettere delle famiglie in mezzo alla strada". L'assessore Funaro: "Hanno rifiutato la presa in carico"

"Picchetto" di protesta del Movimento di lotta per la casa, questa mattina, di fronte alla struttura di via Slataper, nei pressi di via del Romito, a due passi dalla ferrovia. "Siamo qui per opporci allo sfratto della famiglia di Florin", spiega Luca Toscano, del Movimento.

La struttura di via Slataper, più volte occupata negli ultimi anni, adesso è gestita dalla cooperativa Il Cenacolo, che in collaborazione con il Comune di Firenze gestisce un sistema di accoglienza integrato. Gli ospiti sono circa un centinaio. A seconda del piano troviamo persone in difficoltà socio-economiche, famigie e singoli con figli minori in situazione di forte precarietà abitativa, richiedenti asilo. La struttura fu anche visitata il 1° luglio scorso dal sindaco Nardella.

Florin, 32 anni, con compagna e figlio di 13 anni, è stato accolto circa un mese e mezzo fa, dopo essere stato sgomberato da un'occupazione di via Baracca. "Dall'assessorato del Comune ci era stato detto che potevamo restare qui. Adesso mi è stato intimato lo sfratto - spiega Florin -. Con il mio reddito non posso permettermi un alloggio a prezzo di mercato, nè, con un lavoro a chiamata, posso stipulare un contratto. Se usciamo di qua finiamo in mezzo ad una strada".

"La famiglia in questione ha rifiutato la presa in carico dei servizi sociali. Come in altri casi, abbiamo fornito loro una sistemazione per affrontare l'emergenza, ma dopo devono essere seguite delle regole precise per l'assistenza ordinaria. Se queste non vengono seguite, non possiamo offrire loro alcuna soluzione", è la risposta dell'assessore comunale al welfare Sara Funaro, che pure ammette che, "temporaneamente", i nuclei familiari possono talvolta andare incontro ad una separazione tra l'uomo e il resto della famiglia.

Il "picchetto" di solidarietà, ad ogni modo, tenterà di impedire lo sfratto, in programma per oggi. "In caso contrario, non resta che occupare. Spesso sono gli stessi assistenti sociali a dirci di farlo. Del resto, finendo in mezzo ad una strada, che alternative abbiamo?", proseguono dal canto loro Florin e Toscano, quest'ultimo denunciando nella sola Firenze una media di 4 sfratti al giorno. Sempre oggi è in programma lo sfratto di un'altra famiglia dalla struttura di via Giacomo Mazzoni. "Con due figli minori", sottolinea Toscano, assicurando che il Movimento tenterà di impedire anche quello sfratto.

FOTO - Sfratti: protesta del Movimento per la Casa in via Slataper

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casa, protesta del Movimento per la casa in via Slataper: "No agli sfratti" | FOTO

FirenzeToday è in caricamento