rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Cronaca

La carta d'identità dei fiorentini: oltre un residente su due è nato in città o in provincia

Abitanti, ecco l'identikit. Nel 2022 il passivo più pesante fra nascite e decessi

Nati a Firenze, fuori provincia, fuori regione o addirittura all'estero. I flussi migratori, si sa, hanno varcato ogni confine geografico (o quasi). E anche se i fiorentini sono fra i più orgogliosi identitari che ci siano, si sono dovuti da tempo "rassegnare", si fa per dire, alla convivenza.

Eppure, ancora, i nati a Firenze e provincia rappresentano oltre la metà della popolazione residente nel comune: sono il 56,3%. Sì, Firenze e provincia. Perché i nati dentro il comune, senza quelli nati negli ospedali di provincia (perché si sa che è questo il discrimine per la carta d'identità), rappresentano "solo" il 45,2% degli abitanti in città, e quindi meno della metà dei residenti.

I dati emergono dai numeri "open data" pubblicati sul sito del Comune di Firenze. Numeri curiosi. E ce ne sono anche altri. Perché solo il 6,7% della popolazione residente in città è nato nelle altre province toscane. Come dire che il campanile la fa da padrona e separa ancora il capoluogo e "gli altri". Ognuno a casa sua (solo per gioco, ovviamente), verrebbe da pensare vedendo una percentuale così bassa. 

A Firenze, inoltre, vive una fetta piuttosto consistente di persone nate in altre regioni: sono il 18,3%, quasi un residente su cinque. Un numero simile alla popolazione rappresentata dagli stranieri, che conta il 18,7%.

I numeri si collocano in un contesto di discesa rispetto a quello del totale dei residenti in città. Osservando il saldo fra nascite e decessi dell'anno 2022, si nota infatti che il dato rappresenta quello più negativo degli ultimi dieci anni. 

A Firenze nel 2022 il deficit fra neonati e morti è stato di 2.583 unità. Nel 2021 il saldo era stato sempre negativo, ma meno netto: il "passivo" ammontava a 2.034 unità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La carta d'identità dei fiorentini: oltre un residente su due è nato in città o in provincia

FirenzeToday è in caricamento