rotate-mobile
Cronaca

Carenza di medicinali, la farmacia torna al fai da te per preparare quelli che non si trovano

L'antica farmacia Molteni, come altre, si stanno adattando per far fronte alla carenza di farmaci dovuta alla situazione Covid in Cina

Un'emergenza dopo l'altra. Oltre ai problemi legati alla crisi energetica e al caro vita, nell'ultimo periodo si è aggiunta anche la situazione legata alla carenza dei medicinali nelle farmacie. Dagli antinfiammatori agli antibiotici fino agli antipiretici. Sono questi i tipi di farmaci che si trovano sempre meno, sia per un'eccessiva richiesta sia per la situazione che si sta verificando in paesi come Cina e India, dove il Covid è tornato a far paura.

Per far fronte a questa mancanza, ci sono farmacie che sono tornate al vecchio fai da te, come l'Antica Farmacia Molteni di Firenze: ?Vista la situazione ci siamo attrezzati per produrre i farmaci più richiesti, come ad esempio lo sciroppo di ibuprofene, richiesto molto dalle mamme per far fronte al picco di influenza che sta colpendo tanti bambini- racconta il dottor Ronsiswalle -. Non solo, ma facciamo anche le compresse, perché ci sono dei farmaci di questi dosaggi che non si trovano più. Più o meno tutte le farmacie sono fornite di laboratori. Ci vogliono determinate attrezzature ma soprattutto il personale competente. Ovviamente non siamo un'industria, ma un piccolo laboratorio, quindi sconsiglio di fare scorte di sciroppi o di altro. Si compra se si ha veramente bisogno?.

?Questa carenza ? continua Ronsiswalle ? è dovuta al fatto che i principi attivi di questi farmaci sono prodotti in Cina, dove in questo momento c'è un'ondata di Covid violenta. Essendoci quindi parecchi positivi, le industrie non lavorano a pieno regime, e vengono a mancare tanti antipiretici, antinfiammatori, ma anche prodotti cortisonici, importanti per pazienti che hanno patologie croniche, e che quindi si trovano a dover andare dai propri dottori per cambiare terapia?.

Cosa fare quindi per provare a prevenire questa ondata di influenza per non andare a caccia di medicinali?  ?Innanzitutto consiglio sempre di vaccinarsi ? afferma il titolare della farmacia -, sia contro l'influenza, ma anche contro il Covid. Poi non sarebbe sbagliato tornare ad indossare un po' di più la mascherina, soprattutto quando si frequentano luoghi chiusi. Mi auguro che ci sia un miglioramento nelle prossime settimane, ma dipende tutto da come si evolve la situazione in Cina e in India, perché noi paesi europei i farmaci li trasformiamo, ma il principio attivo arriva principalmente da questi paesi asiatici?.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carenza di medicinali, la farmacia torna al fai da te per preparare quelli che non si trovano

FirenzeToday è in caricamento