rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Cronaca

Careggi, l'allarme della Cgil: "Mancano gli infermieri"

Soprattutto nei reparti di terapia intensiva

Mancano gli infermieri all'ospedale di Careggi, soprattutto nelle terapie intensive. E' l'allarme lanciato da Cgil - Funzione Pubblica nei giorni scorsi. C'è una carenza di ben 9 infermieri nella terapia intensiva neonatale e poi "in terapia intensiva di emergenza e trauma: l’organico è previsto per la copertura solo di 10 posti letto ma l’accesso agli utenti è su 12 posti letto; nei reparti di medicina manca un intero turno di operatori socio sanitari e infermieri; in emodialisi non sono mai stati sostituiti i 4 infermieri che per effetto di pensionamento sono usciti dall’organico; al pronto soccorso siamo lontanissimi dalla dotazione organica che dovrebbe essere in linea con i Protocolli Regionali".

La situazione è grave dal punto di vista del sindacato. Tutto ciò avviene nei giorni in cui a Careggi ci sono passaggi di testimoni nella dirigenza. 

La Cgil chiede "una presa di consapevolezza da parte di tutte le istituzioni, la Regione in primis, di quello che sta accadendo in una delle aziende universitarie più importanti della Toscana: questa condizione non può essere delegata solo a risposte morali da parte degli operatori sanitari. Nell'indifferenza generale di una direzione che lascia e in attesa di quella nuova, operatori sanitari, infermieri, oss, ostetriche e tecnici di radiologia continuano, nella loro pratica quotidiana, a sopperire ai fabbisogni degli utenti facendo fronte alla grave carenza di personale con rientri e straordinari".

E la denuncia del sindacato riguarda anche le nuove assunzioni promesse dall'azienda che non sono mai arrivate: ben 122. "Ad oggi - scrive la Cgil -non sono partite delibere in questo senso nel frattempo le criticità stanno aumentando anche per effetto delle mobilità in uscita e in previsione delle ferie".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Careggi, l'allarme della Cgil: "Mancano gli infermieri"

FirenzeToday è in caricamento