Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Il cardinale Ernest Simoni visita la Scuola di Arte Sacra di Firenze

Definito dal Pontefice un "martire vivente" e testimone di una delle pagine più buie del secolo scorso, Simoni ha portato la sua testimonianza agli studenti

Oggi la Scuola di Arte Sacra di Firenze ha ricevuto la visita del Cardinale Ernest Simoni. 1Figura di grande rilievo, ultranovantenne di origine albanese, il cardinale Simoni ha trascorso 28 anni ai lavori forzati nei campi di concentramento nelle miniere e nelle fogne di Scutari a causa della sua fede, diventando punto di riferimento e di forza per tutti coloro che hanno condiviso con lui questa drammatica esperienza.

Don Ernest creato cardinale da Papa Francesco nel 2016 è stato definito dal Pontefice un "martire vivente": ultimo, ad oggi, sopravvissuto alla persecuzione del regime ateo albanese e più volte condannato a morte.

Il porporato, testimone di una delle pagine più buie del secolo scorso, ha portato agli studenti dell'Istituto provenienti da tutto il mondo, la sua testimonianza.

"Grazie per questo invito presso la vostra Scuola di Arte Sacra – ha commentato Ernest Simoni -, qui in Italia da ogni parte si respira la cultura, l'arte cristiana, la morbidezza del cuore e la vicinanza alla luce del Signore Gesù, che non finisce mai. L'arte sacra è l'arte del cielo, con questa si respira tutta la potenza e presenza divina di tutti i Santi che ci circondano. Vi benedico, e vi chiedo che, rientrando nei vostri paesi di origine al termine del vostro percorso di studio a Firenze, vogliate portare il mio saluto alle vostre famiglie ed ai vostri cari".

In particolare Simoni ha sottolineato l’importanza del ruolo dell’artista nella società contemporanea, che grazie all’universalità del suo linguaggio è strumento di dialogo, condivisione e crescita collettiva. Si è poi soffermato sulla necessità di riscoprire l’arte sacra, occasione di crescita spirituale per ogni persona e cristalizzazione dell’infinito attraverso il lavoro dell’uomo.

Durante l’incontro sono stati consegnati gli attestati di frequenza ai 20 studenti che hanno completato la summer school della Scuola di Arte Sacra di Firenze.

Attualmente sono circa 60 gli allievi dei corsi di pittura, scultura e oreficeria dell’istituzione fiorentina, e sono aperte le iscrizioni ai corsi triennali e al master in arte sacra.

La Scuola di Arte Sacra di Firenze unisce aspetti pratici e contenuti teorici per formare una nuova generazione di artisti e artigiani particolarmente specializzati nella dimensione del sacro e nella pluralità di significati che il sacro porta con sé.

Un mix tra tradizione e innovazione che ormai quasi 10 anni opera secondo un modello formativo che parte dalla tradizione delle scuole bottega rinascimentali per farsi espressione contemporanea di un'alta formazione professionale.

Alla Scuola di Arte Sacra di Firenze gli studenti imparano, ma soprattutto lavorano iniziando a misurarsi con le commesse che la Scuola intercetta per poi intraprendere percorsi professionali come liberi professionisti e titolari di laboratori artigianali o studi di arte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il cardinale Ernest Simoni visita la Scuola di Arte Sacra di Firenze

FirenzeToday è in caricamento