rotate-mobile
Cronaca

Sollicciano: presidio degli anarchici al carcere in solidarietà con gli arrestati

Sono reclusi nel penitenziario fiorentino gli 8 fermati per la bomba di Capodanno e le molotov contro la caserma dei carabinieri

Circa 60 persone, riconducibili alla galassia anarchica, si sono riunite ieri sera, venerdì 4 agosto, di fronte al carcere di Sollicciano, per solidarietà con gli 8 arrestati giovedì mattina.

Gli 8, reclusi a Sollicciano, sono stati fermati in quanto ritenuti responsabili di aver preparato e posizionato il pacco bomba di fronte alla libreria vicina a Casapound lo scorso Capodanno: in quell'occasione l'artificiere Mario Vece a causa dell'esplosione perse un occhio e una mano. Sono inoltre ritenuti gli autori dell'assalto con 3 bottiglie molotov alla caserma dei carabinieri nell'aprile del 2016.

I manifestanti sono rimasti sulla strada di fronte al carcere, causando disagi il traffico, per circa due ore, gridando slogan a favore degli arrestati. Il gruppo è stato controllato a distanza dalle forze dell'ordine, e si è allontanto dopo un paio d'ore, intorno alle 22 (foto Facebook, profilo Leonardo Batistini, consigliere comunale Lega Nord a Scandicci).

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sollicciano: presidio degli anarchici al carcere in solidarietà con gli arrestati

FirenzeToday è in caricamento