rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca

Carcere di Sollicciano: poliziotti aggrediti dai detenuti

Due hanno riportato lesioni

Ieri pomeriggio alcuni poliziotti sono stati aggrediti da un gruppo di detenuti all'interno del carcere di Sollicciano. A darne notizia il Sappe. Una situazione calda anche a Firenze che arriva dopo la protesta avvenuta nel carcere di Pisa dove alcuni detenuti si sono asserragliati nell'istituto penitenziario dopo che un detenuto si era tolto la vita. Dramma per cui il consigliere regionale di Sì Toscana a Sinistra, Paolo Sarti, chiederà una visita urgente al Don Bosco.  

“A poche ore dalla rivolta nel carcere di Pisa - denuncia Donato Capece, il segretario generale del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria (SAPPE ) -, è nel carcere di Solliciano a Firenze che abbiamo registrato l’ennesima aggressione al Personale di Polizia Penitenziaria da parte di alcuni detenuti nordafricani. Intorno alle ore 14,00 quattro agenti sono stati aggrediti con un coltello rudimentale da un detenuto. Gli stessi sono inoltre stati oggetto di lanci di bastoni e suppellettili da parte degli altri ristretti all'interno della sezione detentiva. I colleghi, quatto in tutto, si trovano presso il nosocomio cittadino. Due di questi hanno rispettivamente tagli al braccio e alla mano".

Sui rischi all'interno della struttura detentiva ha parlato anche la Cgil: "Abbiamo più volte denunciato che nelle carceri della nostra regione si cumulano più cause che portano questi luoghi di detenzione coatta al vertice come livello di insicurezza per chi opera al loro interno con funzioni di vigilanza e anche per chi vi dimora come detenuto". Già in passato il sindacato aveva puntato il dito contro le condizioni fatiscenti della struttura e la carenza cronica del personale addetto alla sorveglianza. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carcere di Sollicciano: poliziotti aggrediti dai detenuti

FirenzeToday è in caricamento