Carcere di Sollicciano, detenuto si dà fuoco al volto: è gravissimo

Trasportato in emergenza al pronto soccorso di Torregalli e poi al centro ustionati di Pisa

Gravissimo episodio nella tarda serata di ieri, sabato, intorno a mezzanotte, nel carcere fiorentino di Sollicciano, dove un giovane detenuto si è dato fuoco al volto e al collo utilizzando, secondo i primi riscontri, una bomboletta di gas.

Il detenuto, di 25 anni, originario del Marocco, è apparso subito in gravissime condizioni. E' stato trasportato in ambulanza al pronto soccorso dell'ospedalle Nuovo San Giovanni di Dio (il 'Torregalli') dall'ambulanza del 118, scortata dalle forze dell'ordine.

Dall'ospedale di Torregalli, viste le gravi condizioni del giovane, è stato trasportato al centro ustionati di Pisa, intubato e ricoverato in rianimazioni. Le sue condizioni restano gravi.

E' l'ennesimo episodio che dimostra le pesantissime condizioni nelle quali sono costretti a vivere nelle carceri i detenuti e gli agenti di polizia penitenziaria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un giovanissimo detenuto, di 29 anni, nella scorsa primavera era morto inalando del gas. Nel carcere fiorentino negli ultimi anni si sono registrati anche diversi suicidi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: si torna a salire a causa dei cluster, 2 decessi e 19 nuovi casi 

  • Rissa in spiaggia, denunciati sei giovani fiorentini

  • Marina di Castagneto: fiorentino muore dopo un bagno

  • Entra in funzione 'PagoPA', addio verbale rosa sull'auto: come cambiano le multe

  • Emergenza coronavirus non impatta sul mattone: Firenze città più cara d'Italia

  • Coronavirus, dipendenti senza mascherina: chiuso e multato un supermercato

Torna su
FirenzeToday è in caricamento