Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca

Carcere di Sollicciano, detenuto si dà fuoco al volto: è gravissimo

Trasportato in emergenza al pronto soccorso di Torregalli e poi al centro ustionati di Pisa

Gravissimo episodio nella tarda serata di ieri, sabato, intorno a mezzanotte, nel carcere fiorentino di Sollicciano, dove un giovane detenuto si è dato fuoco al volto e al collo utilizzando, secondo i primi riscontri, una bomboletta di gas.

Il detenuto, di 25 anni, originario del Marocco, è apparso subito in gravissime condizioni. E' stato trasportato in ambulanza al pronto soccorso dell'ospedalle Nuovo San Giovanni di Dio (il 'Torregalli') dall'ambulanza del 118, scortata dalle forze dell'ordine.

Dall'ospedale di Torregalli, viste le gravi condizioni del giovane, è stato trasportato al centro ustionati di Pisa, intubato e ricoverato in rianimazioni. Le sue condizioni restano gravi.

E' l'ennesimo episodio che dimostra le pesantissime condizioni nelle quali sono costretti a vivere nelle carceri i detenuti e gli agenti di polizia penitenziaria.

Un giovanissimo detenuto, di 29 anni, nella scorsa primavera era morto inalando del gas. Nel carcere fiorentino negli ultimi anni si sono registrati anche diversi suicidi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carcere di Sollicciano, detenuto si dà fuoco al volto: è gravissimo

FirenzeToday è in caricamento