rotate-mobile
Cronaca

Carcere: detenuto prende a pugni agente che lo invita a indossare la mascherina

A Sollicciano. Il Sappe: "Nel 2021 ben 559 colluttazioni"

“Un detenuto originario del Gambia ha aggredito per futili motivi un agente di polizia penitenziaria. Il collega infatti lo ha invitato ad indossare la mascherina per poter andare in udienza, e lui ha pensato bene di colpirlo con un pugno in volto". E' quanto racconta Pasquale Salemme, segretario nazionale per la Toscana del Sappe, sindacao autonomo di polizia penitenziaria. Sul momento, il poliziotto penitenziario ha continuato a lavorare, poi è stato trasportato in ospedalr per le cure del caso”.

Cartabia: "Carcere Sollicciano è in condizioni indecorose"

“Una storia di ordinaria follia, come purtroppo sempre più frequentemente accadono nelle carceri toscane e italiane - commenta il segretario generale del Sappe Donato Capece - Servono interventi urgenti e strutturali che restituiscano la giusta legalità al circuito penitenziario intervenendo in primis sul regime custodiale aperto. I numeri degli eventi critici accaduti nelle carceri toscane nel 2021 sono allucinanti: 1.068 atti di autolesionismo, 2 decessi per cause naturali, 2 suicidi e 126 sventati dalla Polizia Penitenziaria, 559 colluttazioni, 36 ferimenti".

Sollicciano, ancora violenza: poliziotta aggredita e ferita da detenuta

"In pratica - chiosa Capece - ogni giorno nelle carceri regionali succede qualcosa, ed è quasi diventato ordinario denunciare quel che accade tra le sbarre. Le carceri sono un colabrodo per le precise responsabilità di ha creduto che allargare a dismisura le maglie del trattamento a discapito della sicurezza interna ed in danno delle donne e degli uomini della polizia penitenziaria”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carcere: detenuto prende a pugni agente che lo invita a indossare la mascherina

FirenzeToday è in caricamento