Cronaca

Commercio di animali in via d'estinzione: controlli e sanzioni in Toscana

I carabinieri forestali hanno presentato il nuovo calendario dedicato alla cooperazione internazionale contro il traffico di specie selvatiche

Quaranta sanzioni amministrative per un totale di 101mila euro,  8 procedimenti  e verifiche su 717 esemplari di animali in via di estinzione, tra cui 438 rettili, 88 pappagalli, 15 primati, 11 felini, 89 rapaci e 76 prodotti derivati tra pelli di rettile e avorio. Sono questi i dati diffusi dai carabinieri forestali della Toscanae relativi alle violazioni della normativa "Cites", che disciplina il commercio di specie animali in via di estinzione, sia per quanto concerne gli esemplari vivi che per i prodotti derivati.

Dati e numeri che fanno riferimento alle indagini condotte nel 2018, che fanno rifrimento anche  alle importazioni di legname appartenente a specie vegetali protette, ambito in cui sono stati controllati  248.788 quintali di merce, notificando 94.250 euro di sanzioni per svariate violazionil 

I carabinieri forestali hanno presentato anche il calendario Cites 2019,"finalizzato a divulgare al grande pubblico un tema importante come quello della conservazione della biodiversità". Calendario che quest''anno è stato dedicato alla cooperazione internazionale contro il traffico di specie selvatiche.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Commercio di animali in via d'estinzione: controlli e sanzioni in Toscana

FirenzeToday è in caricamento