Cronaca Parterre / Piazza della Libertà

Cantieri fermi in piazza della Libertà, Palazzo Vecchio: "Obiettivo ripristinare la viabilità prima dell'inizio delle scuole"

Stop chiesto dalla Soprintendenza per il ritrovamento di reperti archeologici, timori per il traffico dopo il rientro post vacanze

"Le lavorazioni in piazza della Libertà ricominceranno lunedì (23 agosto, ndr) con l'allargamento dello scavo richiesto dalla Soprintendenza per verificare i reperti ritrovati. E' quanto ci ha comunicato Publiacqua dopo lo stop dovuto ai rinvenimenti archeologici".

A comunicarlo, ieri pomeriggio, è l'assessore comunale alla viabilità e alle grandi infrastrutture Stefano Giorgetti, che segue da vicino i cantieri delle nuove linee delle tramvie. I lavori dunque, stoppati dalla Soprintendenza alcuni giorni fa dopo il ritrovamento di reperti archeologici, ripartono solo per allargare lo scavo, appunto per "verificare i reperti". Ancora non ripartono quindi i lavori veri e propri.

Infatti, aggiunge l'assessore "resta al momento sospesa la posa della nuova grande conduttura dell'acquedotto, in attesa del nulla osta della Soprintendenza".

Un nulla osta che Palazzo Vecchio si augura sia rapido. Inizia infatti a preoccupare l'impatto che potrebbe esserci sul traffico in quella zona, già a partire dalla prossima settimaan, con il rientro dalle ferie di molti fiorentini, e soprattutto con l'inizio delle scuole, fissato per mercoledì 15 settembre.

"L'obiettivo è poter concludere il cantiere e ripristinare la viabilità più velocemente possibile, di sicuro prima della riapertura delle scuole - prosegue Giorgetti -. Non si tratta del primo ritrovamento di reperti archeologici durante questo intervento: è già accaduto sia in viale Lavagnini sia sull'altro lato di piazza della Libertà. E dopo gli approfondimenti richiesti dalla Soprintendenza i lavori sono ripresi ed eseguiti senza problemi".

Pensiline

E a proposito di Soprintendenza, il sindaco Dario Nardella nelle ultime ore ha annunciato che chiederà presto un incontro al soprintendente Andrea Pessina. Il sindaco, tra le altre cose, vuole tornare sul tema pensiline: la Soprintendenza ha infatti bocciato quelle che dovevano essere messe sui viali, tra piazza della Libertà e i lungarni, lungo il percorso della linea 3 per Bagno a Ripoli.

Palazzo Vecchio cercherà di capire come strappare un via libera alle strutture, magari modificando il progetto, per evitare che i passeggeri, come già avviene oggi in centro storico, debbano aspettare i convogli al sole cocente dell'estate o sotto la pioggia dell'inverno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cantieri fermi in piazza della Libertà, Palazzo Vecchio: "Obiettivo ripristinare la viabilità prima dell'inizio delle scuole"

FirenzeToday è in caricamento