rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca Centro Storico / Piazza Massimo D'Azeglio

Piazza D'Azeglio: cani antiveleno a caccia di polpette avvelenate 

Operazione di bonifica dei carabinieri all'interno del centro storico 

Questa mattina i carabinieri della stazione Uffizi e le unità cinofile antiveleno del reparto carabinieri biodiversità di Follonica hanno effettuato la bonifica di una vasta area del centro storico fiorentino. Dopo le varie segnalazioni di cuccioli di cane che, a seguito dell’ingestione di polpette, dopo aver manifestato sintomi compatibili con l’avvelenamento, decedevano poco dopo, i militari dell’Arma, con il prezioso supporto di due unità cinofile specializzate nella ricerca di “bocconi avvelenati”, un labrador di nome Mora e un pastore belga di nome Lapa, hanno setacciato ogni anfratto di Piazza D’Azeglio, ispezionando anche diverse vie limitrofe, temporaneamente chiuse al traffico.

Confortante il risultato raggiunto: nel corso del controllo non è stata rinvenuta alcuna polpetta avvelenata, con un sospiro di sollievo dei tanti avventori, alcuni con i propri amici a quattro zampe al guinzaglio, che quotidianamente frequentano la zona. Le attività di bonifica verranno ripetute in altre aree della città ove è maggiormente avvertita la problematica segnalata.

Animali: caccia alle polpette avvelenate

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza D'Azeglio: cani antiveleno a caccia di polpette avvelenate 

FirenzeToday è in caricamento