Cronaca Campo di Marte

Campo di Marte: cinofili liberi dal servizio scoprono carico di droga

Arrestato un 35enne, ha tentato la fuga ma si è dovuto arrendere all’agente podista

Ieri mattina gli agenti della squadra mobile di Firenze hanno arrestato un 35enne marocchino al termine di un lungo inseguimento a piedi. A far scattare l’allarme, la sera precedente, era stata la conduttrice dell’unità cinofila della questura che, portando a spasso la compagna di lavoro, non riusciva a tirar via il cane da un’auto in sosta. L’agente a quattro zampe stava infatti segnalando la vettura come se all'interno dell’abitacolo ci fosse della droga. Dopo aver allertato i colleghi, gli agenti di polizia si sono appostati per ore tra Via Chiesa e Via Calvi.

Fino a quando, intorno alle 11 della mattina, il 35enne si è messo al volante della vettura facendo così scattare il controllo. Il nordafricano, sentendosi braccato, è però subito scappato per le strade di Campo di Marte. Sfortuna ha voluto che tra gli equipaggi ci fosse un agente appassionato di podismo. Così, mentre gli agenti in auto “tagliavano” le possibili via di fuga sulle principali direttrici, l’agente-runner ha raggiunto il 35enne - ormai sfinito - ammanettando con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campo di Marte: cinofili liberi dal servizio scoprono carico di droga

FirenzeToday è in caricamento