Cronaca

Campi, sequestrato orto-dormitorio cinese

I lavoratori, molti privi di permesso di soggiorno, vivevano nelle serre

Da tempo i cittadini di Campi Bisenzio lamentavano esalazioni di fumi maleodoranti e la produzione di ortofrutta - di dubbia salubrità - prodotta da aziende cinesi sui territori della piana fiorentina. Questa mattina i carabinieri-forestali di Ceppeto (FI), con il supporto del personale dell’Arma territoriale e Nucleo Ispettorato del lavoro dei carabinieri, assieme al personale della polizia municipale di Campi Bisenzio, dell’ASL PISLL e il Servizio fitosanitario della Regione Toscana, hanno scoperto gli orti abusivi nel comune della piana. 

Nei terreni la produzione di frutta e verdura avveniva in modo del tutto irregolare. I militari hanno trovato manodopera irregolare (alcuni lavoratori erano privi di permesso di soggiorno) e una gestione illecita di rifiuti. I terreni sono risultati di proprietà di un cittadino italiano. 

Alcune delle persone identificate vivevano all’interno delle serre in condizioni igienico sanitarie disastrose. Sui terreni agricoli all’interno di una delle serre vi erano ubicati dei dormitori fatiscenti, una stanza con doccia provvista di boiler elettrico e servizi igienici non conformi con dispersione sul terreno.

Tutte le strutture, serre comprese, sono risultate abusive dal punto di vista edilizio. I carabinieri hanno trovato anche un accumulo di rifiuti speciali e numerosi contenitori di prodotti diserbanti e fitosanitari tossici/nocivi, di origine ignota, alcuni vuoti altri pieni o parzialmente usati, non custoditi.

Tutta l’area è stata sequestrata in via preventiva, per la presenza delle numerose irregolarità rilevate e sono state elevate anche sanzioni amministrative per migliaia di euro e il titolare dell’attività è stato denunciato.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campi, sequestrato orto-dormitorio cinese

FirenzeToday è in caricamento