menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Campi Bisenzio, sfregio all'installazione contro la violenza sulle donne. Il sindaco Fossi: "Vigliacchi"

Comparse le scritte 'diversa ma inferiore semplicemente donna' e 'la violenza è amore': "Non minimizziamo, sfregio inaccettabile"

"Vigliacchi! Ecco come definire gli autori di questi messaggi sulle cassette contro la violenza sulle donne. Non minimizziamo: lo sfregio di stanotte è un episodio orribile. Cercheremo di risalire ai responsabili grazie alle telecamere posizionate lì vicino e ci impegneremo ancora di più nell’educazione al rispetto. Perché la violenza non è amore. Mai". Così su Facebook il sindaco di Campi Bisenzio, Emiliano Fossi, commenta quanto scoperto questa mattina.

Sono infatti comparse stamani sulla installazione contro la violenza sulle donne davanti al Comune di Campi Bisenzio le scritte “Diversa ma inferiore semplicemente donna” e "La violenza è amore".

L’installazione, due casette rosse con le immagini e le storie di Elsa Morante e Rosa Parks, era stata messa davanti al Palazzo comunale lo scorso 8 marzo, Festa della donna, su proposta della Commissione consiliare Pari opportunità. Dura anche la condanna della Cgil.

“Uno sfregio inaccettabile, gravissimo, che arriva dopo un altro tentativo di danneggiamento di quella struttura. Ci auguriamo che gli autori vengano individuati e puniti. C’è da fare ancora tanto a livello culturale per debellare certi modi di pensare e di agire. Di certo nessuno ci intimidirà e non diminuirà il nostro impegno per i diritti delle donne e per la parità di genere”, commenta Carla Bonora, responsabile Cgil della Piana fiorentina.

Anche lo Spi Cgil di Campi Bisenzio e il suo Coordinamento Donne condannano il fatto: “Un atto vile che rivela, in chi l’ha commesso, l’assenza di intelligenza, rispetto ed educazione. Viviamo un periodo di involuzione culturale, non dobbiamo restare indifferenti e dobbiamo stigmatizzare gli episodi di violenza, razzismo, bullismo, sopruso. Continueremo a proporre progetti inclusivi, contro ogni violenza, per affermare la cultura del rispetto, della parità, del riconoscimento delle differenze”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus: in Toscana 367 nuovi casi

  • Cronaca

    Vaccini: dalle ore 17 prenotazioni aperte per 1962 e 1963

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento