Cronaca

Calcio storico a settembre e probabilmente a porte chiuse

Sarà necessario vedere l'evolversi della situazione pandemica, ma a Palazzo Vecchio prevale per ora lo scetticismo

Come già riportato nelle scorse settimane dalla Nazione, il Calcio storico si giocherà quest'anno a settembre, con ogni probabilità nelle date di sabato 11 e domenica 12 (le due semifinali Azzurri - Bianchi e Rossi - Verdi) e di domenica 19 (la finale).

Così conferma indirettamente questa mattina anche il presidente del Calcio storico Michele Pierguidi, in occasione della donazione al Corteo Storico della Repubblica Fiorentina dell'abito del Maestro dei Musici da parte del Rotary Club Lorenzo il Magnifico (foto sotto).

Da Palazzo Vecchio filtra invece scetticismo sulla possibilità della presenza del pubblico in occasione delle partite, anche se nessuno ufficialmente vuole dichiarare nulla. "Ad oggi non è possibile saperlo, è necessario aspettare di vedere come evolverà la situazione pandemica", si limita a ripetere Pierguidi.

A prevalere sarebbe però appunto lo scetticismo e adesso prevale l'ipotesi che probabilmente si giocherà a porte chiuse. Gli spalti possono tenere circa 5mila persone e solo i figuranti del Corteo che accederanno all'interno del sabbione di Santa Croce sono 550, non pochi.

Per San Giovanni, 24 giugno, nessuna partita del calcio storico dunque. Ancora da vedere invece se e come saranno organizzati i tradizionali fuochi d'artificio, dopo la rinuncia dello scorso anno a causa del coronavirus.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio storico a settembre e probabilmente a porte chiuse

FirenzeToday è in caricamento