rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Calcio e razzismo, Koulibaly: "Offese a Firenze? Non ci ho dormito due notti. Pronto a incontrare il tifoso"

Il difensore del Napoli è tornato sull'episodio avvenuto al termine della gara con la Fiorentina

"Incontrare il ragazzo che mi ha insultato a Firenze? Io sono pronto". Alla vigilia di Napoli-Legia Warszawa ha parlato in conferenza stampa Kalidou Koulibaly, tornando anche sull’episodio di razzismo vissuto alla fine della partita contro la Fiorentina allo stadio Franchi, quando è stato pesantemente insultato da un tifoso viola.

Insulti razzisti a Koulibaly dopo Fiorentina-Napoli, Barone: "Inaccettabile". Nardella: "A nome di Firenze vi chiedo scusa"

Queste le parole del difensore partenopeo: “Sono riuscito a superare quel momento grazie ai miei compagni e allo staff che sono sempre con me, ho ricevuto tanti messaggi che mi hanno fatto piacere. Mi dispiace per cosa è successo a quel ragazzo, non ci ho dormito per due notti, pensavo di aver sbagliato io”.

Insulti razzisti a Koulibaly: identificato tifoso viola, sarà daspato

E ancora: “Tante persone mi hanno chiamato anche da Firenze per chiedermi di chiamare questo ragazzo. Per me non ci sarebbero problemi, sarebbe un bel modo per capire cosa sia successo nella sua testa. E’ una lotta a cui tengo tanto quella contro il razzismo e dobbiamo continuare a farla”.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio e razzismo, Koulibaly: "Offese a Firenze? Non ci ho dormito due notti. Pronto a incontrare il tifoso"

FirenzeToday è in caricamento