Il super procuratore Ramadani indagato in Spagna per riciclaggio: fu il dominus del mercato viola nell'era Della Valle

Gli inquirenti spagnoli passano al setaccio i trasferimenti alla Fiorentina di Gulan, Montiel, Kalinic, Savic, Jovetic, Seferovic

Fali Ramadani e Pantaleo Corvino

Il super procuratore Fali Ramadani, onnipresente uomo mercato dei viola nell'era dei Della Valle, è indagato in Spagna per riciclaggio. L'ipotesi investigativa ha condotto l'Audiencia Nacional spagnola a disporre, due giorni fa, una perquisizione presso la villa che l'agente macedone di origini albanesi possiede nell'isola di Maiorca, presso la municipalità di Calviá.

Ramadani è “caduto nella rete” di un'operazione anti-riciclaggio internazionale di vasto raggio – si parla di cifra sui 100 milioni di euro -  cui collaborano anche Europol e Agenzia Tributaria spagnola. La perquisizione, durata circa 6 ore, è stata effettuata dagli agenti della Guardia Civil. In Spagna, le testate parlano già del coinvolgimento di altri personaggi del mondo del calcio, tra cui un ex calciatore internazionale che nei prossimi giorni sarà ascoltato dall'Audiencia Nacional, a Madrid.

Tra le compravendite di giocatori che in queste ore vengono passate al setaccio dagli inquirenti spagnoli ci sono anche quelle, condotte attraverso il RCD Maiorca, di Gulan e Montiel all'Acf Fiorentina dell'era Della Valle. Non solo, nel mirino degli inquirenti spagnoli ci sarebbero anche i trasferimenti in viola di Kalinic, Savic, Jovetic e Seferovic.

Allievo del superagente israeliano Pini Zahavi, Ramadani – che ha 'base' a Maiorca - ha fatto del mercato ex jugoslavo un suo feudo, per poi espandersi verso altri quadranti del mercato globale dei calciatori. Ha raggiunto lo scopo dopo aver fondato l'agenzia Lian Sport, con sede in Germania.

Lian Sport ha inaugurato una branca anche a Dublino, la Lian Sports Ireland Limited che, successivamente, è stata ribattezzata Primus Sports Consultancy Limited. Proprio dal Maiorca, Ramadani ha portato, ad esempio, il giovane Tòfol Montiel alla Fiorentina.

D'altronde, è stata sopratutto la società gigliata durante l'era Della valle, il principale club italiano di riferimento dell'agente. Basti pensare ai nomi portati in riva d'Arno, tramite l'ex ds viola Pantaleo Corvino, dal super-agente: Jovetic, Ljajic, Kalinic, Milenkovic, Rebic, Alonso, Behrami, solo per citare i più noti.

Ma anche Hagi jr, Marin, Bakic, Milic, Pjaca. E secondo alcune indiscrezioni, ci sarebbe stato sempre Ramadani, dietro il presunto “accordo segreto” fra la Juventus e Federico Chiesa. Presunto accordo 'saltato' per il diniego del neo patron viola Rocco Commisso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio in centro: scooter in fiamme / FOTO 

  • Baby K a pranzo al circolo: "Adora la cucina toscana" / FOTO

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 23 settembre 2020: le previsioni segno per segno

  • Cosa fare nel fine settimana a Firenze

  • Coronavirus: gita in Sicilia, focolaio nel Chianti

  • Crisi Coronavirus: chiude lo storico Gran Caffè San Marco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento