menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Isolotto: violazione degli obblighi durante la detenzione domiciliare, l'ex calciante torna in carcere

Avrebbe colpito una coppia con un casco davanti a un bar e aggredito e minacciato un cittadino africano in fila alle Poste

Nel pomeriggio di ieri i carabinieri della stazione Legnaia hanno tratto in arresto un ex calciante di 51 anni, Rolando Scarpellini, detenuto semilibero in atto in licenza straordinaria sino al 30 aprile 2021.

L'arresto è avvenuto presso la sua abitazione, nella zona dell’Isolotto, in esecuzione del provvedimento di revoca della misura alternativa emesso dall’ufficio di sorveglianza di Firenze.

Il provvedimento è scaturito a seguito di reiterate violazioni alle prescrizioni imposte, segnalate da personale del commissariato di polizia di Stato 'Oltrarno' alla magistratura competente.

In particolare, lo scorso 19 febbraio il soggetto, mentre si trovava davanti a un bar in zona Isolotto, avrebbe minacciato una coppia che stava rincasando colpendo con il casco e danneggiando la vetrata del portone di un condominio.

Il 12 marzo, invece, avrebbe aggredito e minacciato un cittadino africano in fila all’uscita postale di via Torcicoda.

L’arrestato, che deve scontare pena tre anni e due mesi di reclusione in relazione ad una condanna per detenzione e porto abusivi arma da fuoco, minaccia e resistenza a publico ufficiale aggravati, commessi il 29 agosto 2018, è stato quindi portato in carcere a Sollicciano. (ultimo aggionamento 18 marzo ore 17:00)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento