rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Cronaca Scandicci

Scandicci, cadavere in un canale: aperta inchiesta per omicidio / FOTO

La procura dispone l'autopsia sulla salma e sequestra il canale di scolo sotto la rotonda di via Merlin

La procura di Firenze ha aperto un'inchiesta ipotizzando l'omicidio colposo e disposto l'autopsia sulla salma dell'uomo trovato privo di vita in un canale dell'acqua piovana, a Scandicci, lo scorso 7 aprile. 

A fare la macabra scoperta e a lanciare l'allarme, due ragazzini che stavano giocando nelle vicinanze del condotto, profondo un metro e mezzo, sotto la rotonda di via Merlin. 

Sul posto sopraggiunsero poi i carabinieri di Scandicci coordianti dal tenente colonnello Gianfranco Cannarile e i colleghi della sezione investigazioni scientifiche del comando provinciale fiorentino. 

Trovato morto in un canale di scolo

Il corpo, verosimilmente di un uomo, indossava pantaloni e versava in avanzato stato di decomposizione. Era immerso parzialmente nell'acqua.

Poco distante dal cadavere, una scarpa che è stata posta sotto sequestro dagli investigatori dell'Arma, così come il canale e i pantaloni.

Cadavere in un canale: non esclusa nessuna pista

I militari hanno anche rovistato a caccia di documenti ma pare non sia stato trovato niente.

L'autopsia potrebbe chiarire le cause del decesso ma anche se il corpo sia stato portato nel canale prima oppure dopo la morte.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scandicci, cadavere in un canale: aperta inchiesta per omicidio / FOTO

FirenzeToday è in caricamento