Caccia: denunciato bracconiere a Reggello

L’attività è partita a seguito di alcune segnalazioni  

A seguito di alcune segnalazioni per spari durante la notte, i carabinieri forestali di Reggello hanno eseguito dei controlli mirati al contrasto dell'attività di bracconaggio venatorio in orari e secondo modalità non consentite.

Ieri sera i militari hanno fermato un uomo a bordo di un'auto, subito dopo aver sentito degli spari, che trasportava nel portabagagli un capriolo e che aveva sul cruscotto svariate cartucce.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nella ricostruzione dei fatti, i militari hanno contestato all'uomo di aver ucciso un esemplare di ungulato in orario non consentito, al di fuori del periodo previsto dal regolamento regionale in materia faunistico venatoria, utilizzando peraltro mezzi non ammessi. Oltre alla denuncia dovrà rispondere di multe per oltre 2mila euro.  
IMG-20181008-WA0017-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Enoteca Pinchiorri: l'asta delle bottiglie ha fruttato più di 3 milioni di euro

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 14 settembre 2020: le previsioni segno per segno

  • Lavoro: posto fisso in Comune, concorso a Empoli

  • Crisi Coronavirus, la Cgil: "Hotel Villa La Vedetta chiude, 15 dipendenti a casa"

  • Sesto Fiorentino: scivola in bagno e batte la testa, muore 12enne

  • Caso positivo di Covid alla Dino Compagni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento