rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca

"Bus turistici alle fermate Ataf, passeggeri in confusione": allarme dei sindacati

Gli episodi denunciati dai sindacati a Scandicci: "Privati sottraggono passeggeri e risorse pubbliche"

"Da alcuni giorni vediamo bus turistici con insegne e colori riconducibili ad azienda privata che effettuano la fermata per la discesa e la salita dei passeggeri alle paline di Ataf/Li-Nea su percorsi di trasporto pubblico locale nel comune di Scandicci. Ci chiediamo se quanto sopra descritto per caso non sia riferibile ad alcuni servizi di trasporto privato svolti per conto di aziende e compagnie locali, che sottraggono a nostro avviso risorse e utenti al servizio pubblico del territorio. Se ciò corrispondesse al vero, altro non possiamo fare che esprimere ferma critica e rammarico oltre a preoccupazione". 

E' la denuncia lanciata dai sindacati  Filt Cgil, Cisl Reti, UilTrasporti, Faisa Cisal. "Le fermate alle paline adibite al servizio pubblico non possono essere usate appunto da chi svolge un servizio privato - proseguono i sindacati - oltretutto creando confusione ai passeggeri delle linee pubbliche e intralciando e rallentando lo stesso servizio pubblico di Li-Nea".

Le sigle esprimono così "preoccupazione e rammarico per la possibile perdita di posti di lavoro a Li-Nea che peraltro è l'azienda di trasporti fortemente radicata nel comune di Scandicci, e da sempre svolge - oltre al tpl - servizi privati per associazioni e gruppi sportivi/culturali locali". I sindacati, così, chiedono agli organi preposti "i controlli e gli interventi necessari al fine di far rispettare le norme" e all'azienda "le massime garanzie sull’occupazione".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Bus turistici alle fermate Ataf, passeggeri in confusione": allarme dei sindacati

FirenzeToday è in caricamento