Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Bugia 2019: vince il macellaio-poeta Dario Cecchini

Il volto più noto di Panzano in Chianti si aggiudica il Bugiardino d’oro 

Cecchini pubblicata sulla pagina Facebook il trofeo vinto a Le Piastre

Il macellaio-poeta Dario Cecchini si aggiudica la 43esima edizione del concorso per il più bugiardo d'Italia che si è chiuso nel weekend a Le Piastre nel Pistoiese. Il volto noto di Panzano in Chianti ha dimostrato, con tanto di reperti alla mano, che sarebbe stato un toscano il primo a mettere piede sulla luna. Lasciando sul satellite fronte Terra anche due inconfondibili segni distintivi: due bottiglie di Chianti vuote e una sciarpa della Fiorentina.  
Il tema dell'allunaggio ha visto piazzarsi al secondo posto Morena Schisani di Caserta e Luca Palamidessi di Montecatini Terme.  Aurora, Bianca e Rachele, tre giovani pistoiesi, si sono aggiudicate il premio per la migliore bugia bambina.  

Nel corso della competizione hanno ricevuto la laurea di bugiardo honoris causa l'attore Sergio Forconi, che sta girando un film in cui interpreta Leonardo da Vinci, e Andrea Bonechi di Lercio.it

 “La nostra settimana di cinque giorni bugiarda – concludono il magnifico rettore dell'Accademia della Bugia e l'ideatore del campionato, Emanuele Begliomini e Giancarlo Corsini – è stata un successo, tanto che cominceremo a lavorare per un intero anno bugiardo anche se la concorrenza romana è davvero molto molto agguerrita. Un grazie alla Misericordia e alla Pro Loco de Le Piastre senza le quali non avremmo potuto organizzare tutto questo. Grazie al pubblico che continua a seguirci numeroso, così come i concorrenti che arrivano da ogni angolo del mondo per confrontarsi con la tradizione piastrese dei raccontatori fantastici”. 
 
 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bugia 2019: vince il macellaio-poeta Dario Cecchini

FirenzeToday è in caricamento