Botteghe storiche: nasce l'albo che tutela le attività fiorentine

Sono 270 quelle selezionate da un'apposita commissione

Foto archivio

Sono 270 le attività storiche fiorentine da tutelare e promuovere con vincoli di salvaguardia per contrastare la rendita. È quanto emerge dal lavoro della commissione tecnica prevista dal nuovo Regolamento per le Attività storiche, che ha completato il lavoro di analisi dopo sette sedute, arrivando alla definizione, in via provvisoria, del nuovo Albo delle attività storiche fiorentine. Le attività storiche sono state suddivise in due categorie: 150 attività di eccellenza e 120 attività storiche tradizionali. Le 150 di eccellenza sono quelle che hanno ricevuto almeno un vincolo di salvaguardia, ovvero un’attenzione particolare su una o più caratteristiche dell’attività considerate dall’amministrazione meritevoli di tutela rispetto a destinazione del fondo, insegna, arredi fissi e mobili o attività stessa.

Il percorso è partito a maggio 2017 con l’approvazione del regolamento Unesco e della norma dedicata alle attività storiche, con la quale si rinviava a un censimento per individuare gli oggetti di tutela delle attività storiche presenti sul territorio del Comune di Firenze facenti parte del precedente Albo. Il 25 marzo nel salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio le 270 attività storiche individuate riceveranno un riconoscimento formale anche con la consegna degli attestati. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani: “Con questi numeri Toscana gialla o arancione”

  • Coronavirus, Giani: "La Toscana torna arancione dal 4 dicembre"

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 25 novembre 2020: le previsioni segno per segno

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 23 novembre 2020: le previsioni segno per segno

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 26 novembre 2020, le previsioni segno per segno

  • Extra cashback: il regalo di Natale del governo a chi acquista con carta di credito e bancomat

Torna su
FirenzeToday è in caricamento