menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Borgo: minaccia carabinieri con un coltello, poi tenta di investire militare

E' finito a processo per direttissima

Ieri notte i carabinieri di Borgo San Lorenzo hanno tratto in arresto un quarantatreenne, già noto alle forze dell’ordine, accusato di minaccia e resistenza a pubblico ufficiale.

Poco prima i militari di San Piero a Sieve, impegnati nel controllo del territorio, avevano notato un’insolita auto circolare lungo la via provinciale. Raggiunto il mezzo, hanno invitato il conducente a fornire i propri documenti.

Per tutta risposta, l’autista è prima sceso dal veicolo impugnando un grosso coltello da cucina e poi si è allontanato in fretta con l’utilitaria in uso. Intercettato e fermato dall’aliquota radiomobile, ha cercato di investire un militare, pronto ad evitare l’urto. 

Ne è scaturito un inseguimento, conclusosi in una frazione di Borgo, dove il soggetto abita. Qui è stato raggiunto dai militari e fermato nonostante abbia opposto una forte resistenza.

Arrestato per minaccia e resistenza a pubblico ufficiale, in concorso con i reati di porto abusivo di strumenti atti ad offendere e rifiuto di fornire le proprie generalità, sarà giudicato in mattinata per direttissima.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Casting per il nuovo film di Pieraccioni: come fare domanda

social

Cake Star a Prato: le tre pasticcerie in sfida

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento