Borgo Albizi: pusher in bici prova a ingerire 10 ovuli di cocaina

Fermato dalla guardia di finanza 

Nei giorni scorsi i militari della guardia di finanza hanno tratto in arresto un 53enne di origini tunisine, senza fissa dimora, per detenzione ai fini di spaccio di 10 ovuli di cocaina (circa 13 grammi). Una pattuglia dei baschi verdi stava transitando in Borgo degli Albizi quando ha notato un uomo in sella a una bicicletta che, alla vista dei militari, ha cambiato repentinamente direzione. Quando i militari hanno deciso di procedere al controllo il soggetto, in notevole stato di agitazione, ha tentato - invano - di ingerire alcuni ovuli, rivelatisi cocaina.

Su disposizione del pubblico ministero di turno della procura della repubblica l’uomo è stato tratto in arresto per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, misura poi convalidata dal Tribunale di Firenze.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio in centro: scooter in fiamme / FOTO 

  • Baby K a pranzo al circolo: "Adora la cucina toscana" / FOTO

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 23 settembre 2020: le previsioni segno per segno

  • Cosa fare nel fine settimana a Firenze

  • Coronavirus: gita in Sicilia, focolaio nel Chianti

  • Crisi Coronavirus: chiude lo storico Gran Caffè San Marco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento