500 euro ai neo 18enni: ecco come richiedere il "Bonus cultura"

Dal 5 marzo le adesioni: contributi per libri, cinema, arte e musica. Le istruzioni per ottenerlo

Hai compiuto 18 anni nel 2019? Il governo ti offre 500 euro da spendere per cinema, musica e concerti, eventi culturali, libri, musei, monumenti e parchi, teatro e danza, corsi di musica, di teatro o di lingua straniera, prodotti dell’editoria audiovisiva. Torna anche quest’anno il Bonus Cultura, iniziativa promossa dal Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo (Mibact) e della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

La normativa sarà in vigore dal 5 marzo, data a partire dalla quale è possibile richiedere il bonus. Per farlo ci sarà tempo fino al 31 agosto 2020 e il plafond potrà essere speso fino al 28 febbraio 2021.

Le istruzioni

Per accedere al servizio bisognerà prima ottenere le credenziali Spid (CLICCA QUI), il Sistema Pubblico di Identità Digitale che permette di accedere a tutti i servizi online della pubblica amministrazione e dei soggetti privati aderenti con un'unica identità digitale (username e password) utilizzabile da computer, tablet e smartphone.

Spid è gratuito, basta avere: un indirizzo e-mail, il numero di telefono del cellulare che usi normalmente, un documento di identità valido (uno tra: carta di identità, passaporto, patente, permesso di soggiorno), la tessera sanitaria con il codice fiscale.

Quando si è già in possesso delle credenziali Spid è possibile registrarsi sull’applicazione web 18app.

Attraverso l’app 18app, in download gratuito per iOS e Android, si potrà ottenere l’elenco degli esercenti fisici e online che aderiscono all’iniziativa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Ministero vigila sul corretto funzionamento della carta e può provvedere, in caso di eventuali usi difformi o di violazioni delle norme del presente decreto, alla disattivazione della Carta di uno dei beneficiari o alla cancellazione dall'elenco di una struttura, di un'impresa o di un esercizio commerciale ammessi, fatte salve le ulteriori sanzioni previste dalla normativa vigente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 14 settembre 2020: le previsioni segno per segno

  • Sesto Fiorentino: scivola in bagno e batte la testa, muore 12enne

  • Caso positivo di Covid alla Dino Compagni

  • Lavoro: posto fisso in Comune, concorso a Empoli

  • Crisi Coronavirus, la Cgil: "Hotel Villa La Vedetta chiude, 15 dipendenti a casa"

  • Enoteca Pinchiorri: l'asta delle bottiglie ha fruttato più di 3 milioni di euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento