Cronaca

Scarperia e San Piero: bocconi avvelenati, caccia ai responsabili

In azione l'unità cinofila

L'unità cinofila

Dopo il caso del presunto avvelenamento di tre cani da caccia in un bosco di Sant'Agata, nel comune di Scarperia e San Piero, sopralluogo ieri dei carabinieri forestali con il supporto delle unità cinofile antiveleno di stanza a La Verna – Vallesanta, dipendente dal reparto dei carabinieri Parco Nazionale Foreste Casentinesi.

Il sopralluogo è stato effettuato con due cani specializzati (un labrador e un pastore belga) per individuare eventuali esche avvelenate/pericolose.

Non sono stati trovati né bocconi avvelenati né carcasse di animali, ma i controlli sono ancora in corso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scarperia e San Piero: bocconi avvelenati, caccia ai responsabili

FirenzeToday è in caricamento