Movida, controlli dei carabinieri in Oltrarno: un arresto

Denunciati tre giovani

Foto d'archivio

Nel corso del fine settimana i carabinieri hanno eseguito una serie di controlli nel quartiere Oltrarno (San Frediano, Piazza Santo Spirito) e San Niccolò, in concomitanza con la movida, particolarmente intensa nei weekend.

Nell’ambito delle attività antidroga è stato tratto in arresto un 20enne nigeriano per spaccio di sostanza stupefacente, in quanto sorpreso a cedere una dose di 0,9 grammo di eroina, in cambio di 20 euro in contanti. Il tutto è stato sottoposto a sequestro.

Sempre a seguito dei controlli antidroga, tre giovani sono stati denunciati a piede libero per detenzione ai fini di spaccio, perché trovati in possesso di stupefacente che, per le modalità della detenzione, è apparso essere destinato allo spaccio. Sono state inoltre segnalate sei persone al Prefetto per uso personale di sostanza stupefacente.

Nel corso dei controlli, all’esito delle attività di compiuta identificazione, sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria cinque cittadini extracomunitari, non in regola con i titoli di soggiorno nel territorio nazionale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mick Jagger si trasferisce a Firenze

  • Santa Maria Novella: ragazzina presa a schiaffi e rapinata alla fermata dalla tramvia

  • Scappano dal ristorante al mare senza pagare: 5 giovani fiorentini rintracciati e riportati a saldare il conto

  • Scosse di terremoto nel Fiorentino

  • Natalie Portman, lettera d'amore a Firenze: "La magia delle celle dei frati affrescate a San Marco, il gelato e..."

  • Rissa all'Isolotto: resa dei conti in strada

Torna su
FirenzeToday è in caricamento