rotate-mobile
Cronaca

Black Friday, Confartigianato Firenze: “È appuntamento canonico, riprende vendita in negozio”

Gori: “20-30% sconti giusti”. Pericci: “Vendita online leva per fidelizzare”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FirenzeToday

Un primo assaggio del Natale. “Il Black Friday è diventato un appuntamento, a tutti gli effetti, canonico che dà il via alla stagione natalizia, portando vantaggi a chi compra, grazie ai giusti sconti, e anche a chi vende, visto che può fidelizzare e aumentare il giro”. Così Paolo Gori, Vicepresidente di Confartigianato Imprese Firenze. Dopo un ottobre con il segno meno (10% circa sul 2022) e un novembre contrassegnato dai danni e dall’incertezza, soprattutto per effetto dell’alluvione, “i clienti stanno ritrovando fiducia e tornano più volentieri in negozio”. Gli sconti previsti si collocano in una forbice dal 20% al 30%: “Consiglio più attenzione – aggiunge Gori – su sconti superiori al 40%”. Calzature e abbigliamento la fanno da padroni, oltre alla cosmesi, con una crescita nelle vendite di almeno il 10%. E a proposito di Black Friday, Marco Pericci, Head of Growth di isendu e Presidente della categoria comunicazione di Confartigianato Firenze, evidenzia i vantaggi del commercio elettronico anche per le imprese più piccole: “Può essere sicuramente un’integrazione per il commercio tradizionale, una leva, una finestra per nuovi mercati. Gli sconti sono molto appetibili per i clienti che però lasceranno i propri contatti, favorendo la fidelizzazione. Sfruttando bene questa occasione si possono trasformare da occasionali in abituali”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Black Friday, Confartigianato Firenze: “È appuntamento canonico, riprende vendita in negozio”

FirenzeToday è in caricamento