rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca

Bici: un laccio per la sicurezza, la campagna spopola sui social

L'iniziativa promossa da Fiab e Firenze Ciclabile per la riforma del codice della strada

Un laccetto bianco al manubrio della bicicletta per chiedere più sicurezza sulla strada. Sono sempre di più i ciclisti fiorentini che, anche tramite i social network, aderiscono a #codicesicurezza, la campagna, promossa da Fiab Onlus per rilanciare la riforma del codice della strada che vede Firenze Ciclabile tra le associazioni capofila.

Secondo dati Aci-Istat diffusi dall'associazione, le strade italiane sono pericolose per i ciclisti: ogni 35 ore uno di loro perde la vita in sella alla propria bicicletta. Ai 251 ciclisti morti nel 2015 si sommano 1.504 automobilisti, 891 motociclistici, 602 pedoni, 180 conducenti di mezzi pesanti, oltre a un totale di 247.000 feriti.

Lanciata attraverso i social e con messaggi personali ai Presidenti di Camera e Senato, l’iniziativa sta riscuotendo grande attenzione e ha già avuto il plauso e l’adesione di molte realtà istituzionali e associative che si sono fatte a loro volta promotrici della campagna: Confindustria Ancma, Federciclismo, Legambiente, CosmobikeShow e alcune amministrazioni comunali.

“A livello locale chiediamo che anche il Comune di Firenze, la città metropolitana e le altre istituzioni aderiscano alla campagna - precisa il vice Presidente di Fiab Firenze Ciclabile e consigliere nazionale di Fiab Onlus Alessandro Cosci, coordinatore dell’iniziativa. - E’ fondamentale sensibilizzare cittadini, istituzioni e politica: il problema della sicurezza stradale riguarda tutti e deve essere affrontato con la dovuta consapevolezza ed urgenza. Tutte le iniziative che coinvolgono la nostra associazione - prosegue Cosci - vedono i nostri volontari impegnati nella diffusione di questo messaggio e nella distribuzione dei laccetti bianchi”.

Fiab Firenze Ciclabile rilancia quindi l’invito rivolto a tutti i cittadini a manifestare la propria richiesta di una sollecita approvazione alla riforma del Codice della Strada con un laccetto bianco, da indossare o da legare al proprio veicolo (bicicletta, moto, auto), e a condividere l’iniziativa sui social - twitter, facebook, instagram – postando una foto del laccetto bianco con l’hashtag #codicedisicurezza, citando, appunto, @lauraboldrini e @PietroGrasso nel post di accompagnamento.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bici: un laccio per la sicurezza, la campagna spopola sui social

FirenzeToday è in caricamento