rotate-mobile
Cronaca

Bestemmia alla sagra: multato

Protagonista un imprenditore fiorentino in vacanza

Bestemmia ’salata’ per un imprenditore fiorentino che, nel bel mezzo di una sagra nel Grossetano, si è trovato al tavolo due carabinieri in servizio un attimo dopo aver esclamato un’ingiuria ad alta voce. L'episodio, riporta Il Tirreno, è avvenuto a Ferragosto a una festa della panzanella nel parco pubblico di Semproniano.

L’uomo, per sua stessa ammissione, dopo settimane di intenso lavoro aveva deciso di condersi una serata di totale relax non disdegnando qualche buon bicchiere di vino. Durante un momento scherzoso della serata, qualcuno ha lanciato per gioco un po’ d’acqua addosso a Sernissi che, colto di sorpresa, si è lasciato andare a una bestemmia a alta voce.

Per sua sfortuna alla scena hanno assistito due carabinieri che in un attimo di sono presentati al tavolo facendo presente all’uomo che tali espressioni sono passibili di multa. E gli hanno elevato due sanzioni, per un totale di 204 euro, emesse ai sensi degli articoli 724 e 688 del codice penale (il primo per la bestemmia pubblica, il secondo per lo stato di 'manifesta ubriachezza’.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bestemmia alla sagra: multato

FirenzeToday è in caricamento