rotate-mobile
Cronaca

Berlusconi indagato anche per il fallito attentato a Maurizio Costanzo

All'ex presidente del consiglio contestati anche altri agguati di mafia

C'è anche il fallito attentato a Maurizio Costanzo in via Fauro il 14 maggio 1993 tra i reati contestati dalla Procura di Firenze a Silvio Berlusconi. E' quanto emerso ieri da una certificazione depositata in cancelleria dalla difesa dell'ex Presidente del consiglio chiamato a deporre dalla difesa di Marcello Dell'Utri, imputato nel processo Stato Mafia a Palermo. Tra i reati contestati a Berlusconi anche l'agguato al pentito Salvatore Contorno a Formello il 14 aprile 1993 e l'attentato di via Palestro a Milano del 27 luglio 1993.

Berlusconi indagato a Firenze per le stragi del 1993

Solo ieri si è appreso con certezza delle indagini a carico di Berlusconi nell'ambito dell'inchiesta sulle stragi di mafia del 1993. La notizia in realtà non è nuova, ma dopo le indiscrezioni raccolte dalla stampa nell'ottobre del 2017, se ne è avuta conferma nelle scorse ore tramite i legali di Berlusconi, chiamato a deporre in Corte d'assise d'appello di Palermo nel processo sulla trattativa Stato-mafia.

"Nella prossima udienza del 3 ottobre si deciderà in che veste processuale ascoltare Silvio Berlusconi e l'eventuale data in cui potrà essere ascoltato". Lo ha annunciato il Presidente della Corte d'assise d'Appello di Palermo Angelo Pellino durante l'udienza del processo sulla trattativa tra Stato e mafia. La difesa dell'imputato Marcello Dell'Utri aveva citato nelle scorse udienze l'ex premier. La difesa di Berlusconi, però, ieri ha fatto pervenire alla corte un certificato in cui annuncia il "legittimo impedimento" per motivi istituzionali e in un altro certificato la conferma dell'iscrizione nel registro degli indagati di Berlusconi per le stragi mafiose del 1993.

Indagato Berlusconi 

 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Berlusconi indagato anche per il fallito attentato a Maurizio Costanzo

FirenzeToday è in caricamento