rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

Bandi truccati per le forniture dei treni: cinque rinvii a giudizio

Cinque persone sono state rinviate a giudizio nell'inchiesta per le forniture milionarie ai convogli ferroviari. Nello specifico si fa rifermento a quelle per trasformatori e kit per l'illuminazione delle carrozze

Le gare per le forniture dei treni sarebbero state pilotate.Per questo il gup di Firenze ha rinviato a giudizio un dipendente di Trenitalia, tre rappresentanti di materiale ferrotranviario e il titolare di un'azienda. In pratica l’accusa sostiene che le aste sarebbero state turbate concordando le offerte e potendo così contare sulle informazioni ricevute prima della pubblicazione del bando. Nello specifico si fa riferimento alle forniture  trasformatori e kit per l'illuminazione delle carrozze.

 L'indagine ha riguardato due bandi: uno da circa tre milioni di euro, del 2010, e uno da 12 milioni di euro, del 2011. Secondo l'accusa, sulla base delle informazioni ricevute in anteprima dal dipendente di Trenitalia, i rappresentanti e il titolare della ditta contattavano referenti di aziende "potenzialmente interessate alla partecipazione alla gara" al fine di raggiungere un accordo. Prima udienza il 6 febbraio. Trenitalia è parte offesa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bandi truccati per le forniture dei treni: cinque rinvii a giudizio

FirenzeToday è in caricamento