rotate-mobile
Sabato, 4 Febbraio 2023
Cronaca Centro Storico / Via Palazzuolo

La "banda del tombino" non si ferma più: danneggiata la vetrata di un ristorante

Due uomini messi in fuga dal ristoratore, un consigliere di quartiere di Fratelli d'Italia che abita al piano di sopra

La notte scorsa intorno alle 3, in via Palazzuolo, il proprietario del ristorante Carabaccia, Domenico Caporale, ha sorpreso due uomini mentre tentavano di spaccare la vetrata del suo locale.

Scoperti, i due si sono dati alla fuga. La vetrina è risultata danneggiata, sebbene non sia chiaro con quale oggetto sia stata colpita. 

Sul posto è intervenuta la polizia per le indagini. "Ormai è un bollettino di guerra quotidiano - lamenta lo stesso proprietario del ristorante - Ogni mattina i negozianti dell'area che si estende da piazza Vittorio Veneto a Santa Maria Novella fanno la conta dei danni, augurandosi di non essere tra quelli presi di mira nottetempo da ladri che spaccano porte e vetrine per rubare all'interno dei locali. E ieri notte è toccato a me".

Il ristoratore, consigliere di quartiere di Fratelli d'Italia, racconta l'accaduto: "Abitando sopra la mia attività, ho sentito i colpi contro la porta e mi sono affacciato mettendo in fuga i ladri. Il vetro anti sfondamento ha retto, e dunque per me il danno si limiterà alla sua sostituzione, ad altri è andata molto peggio".

"Crediamo che non ci sia più tempo da perdere – aggiunge Caporale insieme al consigliere comunale Jacopo Cellai (FdI) –. Il sindaco deve attuare un maggior controllo di questo territorio, non capiamo cosa stia ancora aspettando. Via Palazzuolo, la strada su cui le amministrazioni di centrosinistra hanno scommesso da ormai venti anni di sconfiggere il degrado, è stata invece lasciata a se stessa e questi sono i risultati".

Ricordiamo bene quanto non è stato fatto, compreso il presidio fisso della polizia municipale in Santa Maria Novella, da noi proposto e votato dal consiglio comunale ma mai realizzato" concludono i due consiglieri. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La "banda del tombino" non si ferma più: danneggiata la vetrata di un ristorante

FirenzeToday è in caricamento