menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bancarotta fraudolenta ed evasione contributiva da 1,5 milioni: arrestata coppia di imprenditori

Marito e moglie fermati dalla Guardia di Finanza: a guidare la frode era un commercialista, interdetto per 8 mesi

Bancarotta fraudolenta ed occultamento delle scritture contabili, con un'evasione contributiva e previdenziale pari a circa 1,5 milioni di euro. Con queste accuse sono finiti agli arresti domiciliari due imprenditori di Fucecchio, marito e moglie.

I due uomini sono stati fermati nelle scorse ore dai finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Firenze.

Le accuse fanno riferimento alla gestione di fatto di alcune società operanti nel settore della lavorazione delle pelli, poi fallite. Contestualmente, è stata notificata a un commercialista della zona l’interdizione dall’esercizio della professione per 8 mesi.

Le indagini, condotte dalle Fiamme Gialle della Compagnia di Empoli, hanno appurato che gli imprenditori, tramite una società di capitali, ricevevano da alcune imprese operanti nel settore della concia del cuoio, risultate estranee ai fatti e quindi all’indagine, importanti commesse aventi ad oggetto la rasatura e la pressatura delle pelli, commissionando poi parte delle lavorazioni ad altre aziende da loro gestite di fatto, due delle quali fallite lo scorso anno, che non hanno provveduto ad effettuare i versamenti contributivi e previdenziali relativi al personale dipendente.

L’attività investigativa ha evidenziato un’evasione contributiva e previdenziale pari a circa 1,5 milioni di euro e, all’esito delle indagini, ha messo in luce una "guida tecnica" da parte del commercialista temporaneamente interdetto dall’esercizio della professione. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Oroscopo Paolo Fox oggi 5 marzo 2021, le previsioni segno per segno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento