Intossicata da hashish: bimba di 20 mesi in codice rosso al Meyer

Sul posto anche la polizia

Una bambina di appena 20 mesi è ricoverata all'ospedale Meyer di Firenze per intossicazione da cannabinoidi, con ogni probabilità hashish.

La piccola è giunta al pronto soccorso ieri sera, trasportata d'urgenza in codice rosso, intorno alle 23:30. E' arrivata con difficoltà respiratorie e in stato di forte sonnolenza. Al momento le sue condizioni sono stabili, per fortuna non è in pericolo di vita.

La polizia, allertata dall'ospedale, ha interrogato separatamente i genitori. Secondo quanto ricostruito dai loro resoconti, che coincidono, la bimba potrebbe aver ingerito hashish ieri pomeriggio: lo avrebbe raccolto da terra nel giardino pubblico di piazza delle Medaglie d'Oro, in zona di Novoli, dove giocava con la sorellina, in compagnia dei genitori, originari dell'est Europa.

I genitori avrebbero visto la piccola mettere qualcosa in bocca. Poi in serata la bambina ha iniziato a sentirsi male e mostrarsi sempre meno reattiva, fino a cadere in uno stato di quasi semi incoscienza. Quindi la chiamata al 118 e la corsa in ospedale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: Giani preme per anticipare il ritorno in zona arancione (e gialla)

  • Natale: 6 libri ambientati a Firenze da mettere sotto l'albero

  • Coronavirus, Giani: "Toscana arancione da domenica"

  • Toscana zona arancione: cosa cambia da domenica 6 dicembre

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 3 dicembre 2020, le previsioni segno per segno

  • Toscana zona arancione, Giani firma nuova ordinanza: "Congiunti? Non posso fare nulla"

Torna su
FirenzeToday è in caricamento