Botte e minacce per soldi e oggetti: arrestata baby gang all'Isolotto

Furti e aggressioni a fini di estorsione: tre minori senza fissa dimora finiscono in istituto e in comunità

Rapine, tentate estorsioni, furti, lesioni personali. Sono i reati di cui sono accusati tre minori (di età compresa fra i 14 e i 17 anni) senza fissa dimora, arrestati ieri dai carabinieri, che hanno messo in atto un’ordinanza emessa della Procura di Firenze della custodia in istituto penale minorile per i due più grandi, e del collocamento in comunità per il più piccolo.

Sui tre sono caduti gravi indizi di colpevolezza, emersi da testimonianze e immagini da telecamere di videosorveglianza, in riferimento ad almeno quattro episodi.

Il primo risale allo scorso mese di novembre quando, nel parcheggio antistante il Joy Village di via del Cavallaccio, in seguito a quanto ricostruito dopo avere colpito con un pugno una ragazza 20enne si sarebbero impossessati del suo cellulare: la vittima ha riportato lesioni, per “trauma facciale”, giudicate guaribili in 5 giorni.

Lo stesso gruppo il giorno successivo, sempre al Joy Village, avrebbe minacciato con un taglierino e fatto consegnare da un minore 12enne il giubbotto griffato che indossava.

Nel successivo mese di dicembre un episodio simile: dietro minaccia di morte gli stessi sono accusati di aver costretto un 13enne a consegnare loro la somma di 1.000 euro in denaro contante. Il giorno dopo alle minacce, al rifiuto del minorenne di provvedere alla dazione della somma, hanno colpito il nonno della vittima, presente nello stesso luogo, con un pugno alla testa.

Il successivo 22 gennaio, in via Canova, la vittima è stato il gestore della giostra all'interno del parco di Villa Vogel: il gruppo è accusato di essersi impossessato della sua auto, dopo avergli sottratto le chiavi appoggiate sul bancone di lavoro. Il veicolo è stato ritrovato a Pisa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, altro caso sospetto a Firenze: il secondo tampone è positivo

  • Coronavirus, caso sospetto a Santa Maria Novella

  • Coronavirus: due i casi positivi in Toscana, dopo Firenze anche Pescia

  • Coronavirus: altri due contagiati a Firenze

  • Coronavirus: anche in Toscana nuove misure per chi torna dalla Cina

  • Coronavirus, Rossi: "No alla chiusura di scuole o stop ai concorsi"

Torna su
FirenzeToday è in caricamento