rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Lastra a Signa / SGC Firenze - Pisa - Livorno

Fipili senza pace: nuova avvallamento in superstrada, traffico verso Firenze 

Code in zona. Tecnici a lavoro per capire le cause. Restringimento a una corsia per circa 700 metri

Nuovi disagi sulla superstrada Firenze-Pisa-Livorno. Ieri sera è stato riscontrato un avvallamento di dieci-dodici centimetri, per una lunghezza di 20 metri, all'altezza del comune di Lastra a Signa. E' stata quindi chiusa d'urgenza la corsia di marcia in direzione Firenze, con restringimento di carreggiata a una corsia per circa 700 metri, perché l'avvallamento è in prossimità di una curva. I tecnici sono a lavoro per capire la causa, ispezionando anche gli elementi a valle della strada (a destra per chi viene verso Firenze) e garantendo le condizioni di sicurezza. La tranquillità degli automobilisti è durata poco, infatti, dopo mesi di lavori, le corsie sulla strada di grande comunicazione FiPiLi erano state riaperte solo il 13 ottobre. 

"Un altro avvallamento sulla FiPiLi e sempre all'altezza del comune di Lastra a Signa, dove purtroppo abbiamo avuto episodi sempre più emblematici della cattiva manutenzione complessiva dell'importante rete viaria". È stato necessario "un ennesimo restringimento, purtroppo inevitabile per garantire la sicurezza degli utenti", dichiarano i consiglieri metropolitani leghisti del gruppo Centrodestra per il Cambiamento Alessandro Scipioni e Cecilia Cappelletti."Quello della FiPiLi è un calvario che sembra non avere mai fine - aggiungono i consiglieri - È necessario un approfondimento complessivo delle condizioni dell'opera al fine di essere certi della sua sicurezza e soprattutto per portare avanti urgentemente tutti gli adeguamenti necessari per un arteria di traffico così importante che incide sulla vita di molti pendolari".

Del medesimo avviso Francesco Torselli, capogruppo di Fratelli d’Italia nel consiglio regionale toscano: "Oggi si è verificato un altro avvallamento sempre tra Lastra a Signa e Ginestra Fiorentina e sempre in direzione di Firenze. Appena due settimane fa erano tornate ad essere usufruibili le quattro corsie del tratto della superstrada. Da tempo è finita la pazienza di residenti e degli autotrasportatori costretti ad utilizzare la FiPiLi. Non è accettabile che nel 2021 una Regione importante come la Toscana abbia infrastrutture così inadeguate".

"Torniamo a chiedere al governatore Giani che fine abbia fatto il progetto di costituire una società che si occupi delle strade regionali. Finora si è giustificato dicendo che serve tempo per le revoche e le nuove assegnazioni. Ma in campagna elettorale, quando prometteva di realizzare la nuova società di gestione della FiPiLi entro dicembre 2020, non sapeva che esistevano contratti in essere e che non potevano essere revocati nel giro di qualche mese? La misura è colma. Il Governatore faccia più fatti e meno promesse”.  

Lavori in superstrada: gli avvallamenti potrebbero ripetersi

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fipili senza pace: nuova avvallamento in superstrada, traffico verso Firenze 

FirenzeToday è in caricamento